Comune di Talla

TallaIl suo territorio si estende nella zona più interna del Pratomagno. Caratteristico è il borgo più antico, medievale, denominato “la Castellaccia” con una chiesetta e casette poste una accanto all’altra. Poco distante dal borgo, con una passeggiata tra boschi di castagne e di faggi si possono ancora ammirare le rovine di quella che fu una delle più antiche abbazie benedettine costruite lungo la via dei pellegrini, la Badia di Santa Trinita in Alpe. I piccoli paesi come Pontenano, Faltona sono un’oasi di tranquillità e di pace ed offrono numerose possibilità di escursioni soprattutto nel periodo estivo. Un appuntamento enogastronomico è la sagra del cacio e dei baccelli a Talla nei primi giorni di maggio.

Casa Natale di Guido Monaco

Il centro è ubicato in località La Castellaccia, nucleo originario del paese, che sovrasta l’attuale abitato di Talla, all’interno di uno spazio risalente
al X secolo, dove la tradizione vuole che sia nato Guido Monaco. Il monaco benedettino nacque probabilmente a Talla fra il 992 ed il 995.Approfondì la sua
esperienza spirituale presso l’Abbazia di Pomposa. Trasferitosi verso il 1025 ad Arezzo, sotto il patronato del vescovo Teobaldo, prese in mano
l’insegnamento musicale e corale nella scuola episcopale della città. A Guido Monaco è attribuita l’elaborazione di un nuovo libro liturgico,  l’antifonario, in cui le melodie sono scritte con segni collocati su un rigo.
L’allestimento ha un carattere prevalentemente documentario e didattico ed espone strumenti musicali, pannelli interattivi e didascalici che consentono di ripercorrere la storia e le caratteristiche della nascita della notazione musicale ideata dal monaco camaldolese.
Un particolare “percorso sonoro” collega la località al paese di Talla. Attraverso pannelli illustrati e “macchine” progettati dai bambini della locale scuola primaria, si può realizzare un vero e proprio itinerario “di  avvicinamento” al mondo dei suoni. Dalla primavera 2011, questo, sarà arricchito da istallazioni artistiche dello scultore Marco Ermini ispirate alla musica e alla “Mano Guidoniana”.
Tra le emergenze culturali del territorio comunale, connesse al periodo storico in cui visse Guido Monaco, è da segnalare la Badia di Santa Trinita in Alpe (metà del X secolo) di cui rimangono suggestive testimonianze.

INFORMAZIONI UTILI:
Indirizzo: Loc. Castellaccia
Telefono: 0575 597512 (Uffico Cultura Comune di Talla) – 338 3573501 Pro Loco Talla
Fax: 0575 597693 Comune
Sito web: www.ecomuseo.casentino.toscana.it
Posta elettronica: talla@casentino.toscana.it
Notizie Utili
Accessibilità: Non accessibile ai disabili


Sito Web: www.comune.talla.ar.it
Altezza: m. 352
Codice Postale: 52010
Km da: Arezzo 22, Firenze 99
Popolazione: 1237
Prefisso telefonico: 0575


Notizie utili


Collegamento mezzi pubblici: Da Arezzo in treno ferrovia privata Arezzo-Pratovecchio-Stia stazione di Rassina poi autobus
Come arrivare: Autostrada A1 uscita Arezzo poi SR 71 fino a Rassina e bivio per Talla
Curiosità: Seguendo la tradizione orale del luogo Guido Monaco, riformatore della notazione musicale, sarebbe nato in questo borgo. Qui si può visitare il Museo a lui dedicato, il Museo della Musica “Guido d’Arezzo”.
Mercato settimanale: Primo Martedì del mese; in agosto e dicembre secondo Martedì del mese


Link:
http://www.comune.talla.ar.it/
http://www.casentino.toscana.it/turismo/homepage/comune.asp?IdEnte=4


Foto: