Unione dei comuni montani del Casentino

Unione Comuni Montani Casentino-2Unione dei Comuni Montani del Casentino
Al 31 dicembre 2011, in attuazione della Legge Regionale n.37/2008, la Comunità Montana del Pratomagno è stata soppressa. Sempre secondo le previsioni della LR 37, un nuovo soggetto istituzionale, l’Unione dei Comuni Montani del Casentino, è stato costituito fra i Comuni di Castel Focognano, Castel San Niccolò, Chitignano, Chiusi della Verna, Montemignaio, Ortignano Raggiolo, Poppi, Stia, Talla. L’Unione nasce per curare la gestione in forma associata di una serie di funzioni comunali; ma eredita anche le funzioni già esercitate dalla soppressa Comunità Montana, alla quale subentra dal 1° gennaio 2012.

Funzioni Principali
L’unione è costituita per supportare e sostenere le amministrazioni comunali nella gestione delle funzioni, delle attività e dei servizi loro attribuiti, in materia di governo del territorio, welfare e politiche educative, sviluppo economico, ambiente, viabilità ed infrastrutture, nonché per la razionalizzazione delle funzioni e dei servizi di supporto presente statuto. I comuni partecipanti possono esercitare in forma associata attraverso l’unione ulteriori funzioni e servizi, diversi da quelli previsti nell’art. 6 per tutti i comuni o anche per parte di essi, e sono attivati e resi effettivi in modo progressivo previa deliberazione dei consigli comunali.

Territorio
Il Casentino è la valle in cui scorre il primo tratto dell’Arno, che nasce dal gruppo del Falterona (m 1658), nel cuore dell’Appennino Tosco-Romagnolo. Delimitato ad ovest dal massiccio del Pratomagno e ad est dall’Alpe di Serra e dall’Alpe di Catenaia, il Casentino si presenta come un’ampia conca con una forma approssimativamente ovale il cui asse maggiore misura circa 60 chilometri ed il minore circa 30. Paesaggisticamente varia dalle grandi foreste secolari delle zone di montagna alle zone pianeggianti e collinari del fondo valle con  centri in dinamica espansione (Bibbiena, Poppi, Capolona). La sua posizione, di estremo lembo nord-orientale della Toscana, lo ha nei decenni passati reso una terra di possesso feudale, preda ambita soprattutto per i Fiorentini che desideravano strapparla agli Aretini, posizione geografica che è stata determinante per lo sviluppo storico ed economico della vallata. Il territorio è caratterizzato da un sistema insediativo che è stato originato da dinamiche storiche e di rapporto fra l’economia e le risorse naturali (legname, lana, cemento) e che si è sviluppato lungo il corso  del fiume Arno.  Lo sviluppo del sistema economico  non ha messo in dubbio l’equilibrio ambientale complessivo creando quel mix fra ruralità e presenza di un sistema locale produttivo industriale – artigianale che ha visto il suo decollo negli anni settanta-ottanta per poi subire una battuta d’arresto in quest’ultimo periodo, come dimostrano i dati statistici più recenti.

Aree Protette in Casentino
Il Casentino è una delle aree forestali più importanti d’Italia; su una superficie complessiva di 82.670 ha, 56.213 ha risultano coperti da boschi. La proprietà pubblica agricolo-forestale occupa una superficie di 13.380 ha.
I boschi del Casentino sono costituiti per l’84% da latifoglie: cerro, roverella, faggio e castagno sono le specie più diffuse; le conifere interessano il residuo 16 % con tre specie prevalenti: pino nero, abete bianco e douglasia. Il 73% dei boschi di latifoglie è costituito da cedui (41.136 ettari).
Importanti e consistenti sono le popolazioni faunistiche; le principali specie sono il cervo, il capriolo, il daino, il cinghiale, l’aquila, il lupo.
Questa realtà ambientale ha favorito nel tempo l’istituzione di molte aree protette:
Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna
Superficie totale ha 36.800 superficie in Casentino ha 13.979

SIC Crinale Monte Falterona, Monte Falco, Monte Gabrendo
Superficie totale ha 201 superficie in Casentino ha 97

SIC Alto bacino dell’Arno
Superficie totale ha 10.395 superficie in Casentino ha 8.668

SIC Monte Faggiolo, Giogo Seccheta  superficie ha 87

SIC Alta Vallesanta  superficie ha 5.030

SIC Monte Calvano superficie ha 1.534

SIC Pascoli montani e cespuglieti del Pratomagno
Superficie totale ha 6.732 superficie in Casentino ha 504

SIR La Verna, Monte Penna superficie ha 302

ZPS Camaldoli, Scodella, Campigna, Badia Prataglia (in sovrapposizione con SIC)

Oasi di protezione faunistica Alpe di Catenaia
Superficie totale ha 2.666 superficie in Casentino ha 2.055

Oasi di protezione faunistica Pratomagno
Superficie totale ha 5.356 superficie in Casentino ha 2.790

COMUNE DI CASTEL FOCOGNANO
COMUNE DI CASTEL SAN NICCOLO’
COMUNE DI CHITIGNANO
COMUNE DI CHIUSI DELLA VERNA
COMUNE DI MONTEMIGNAIO
COMUNE DI ORTIGNANO RAGGIOLO
COMUNE DI POPPI
COMUNE DI STIA
COMUNE DI TALLA